Rim Rench

On novembre 11, 2012 by ZioSam
Condividi

Si chiama Rim Rench, è un rivoluzionario attrezzo prodotto dalla Morningstar Tools, un’azienda che si distingue per produrre pochi prodotti ma unici. E’ un piccolo attrezzo che appare alquanto semplice, ma promette di risolvere un annoso problema della mountain bike più gravity e non solo.

In Europa è praticamente introvabile, probabilmente perché i negozianti lo considerano loro nemico in quanto costa molto meno di un cerchio nuovo con relativa manodopera per la sostituzione ed è veramente molo facile da usare.

Acquistarlo direttamente in America fa lievitare il prezzo tra spese di spedizione, dazio e Iva fino a circa 47 euro, in realtà il prezzo è in linea con i costi di produzione e la relativa semplicità del prodotto.

Lo abbiamo subito provato su di una coppia di ruote tre le più robuste in assoluto nel settore enduro, le Mavic CrossMax SX, con un risultato finale impressionante. Il Rim Rench non lascia nessun segno sul cerchio e riporta il profilo alla forma originale con una semplicità disarmante.

Dalle foto si vede chiaramente il cerchio prima e dopo l’operazione, ma la prerogativa che più abbiamo apprezzato è che può essere utilizzato senza smontare il copertone dal cerchio, basta sgonfiarlo e spostare il tallone dalla parte che si intende addrizzare, ciò comporta che non è necessario sprecare l’eventuale liquido antiforatura contenuto nel copertone.

 

Il Rim Rench è diventato uno strumento indispensabile, sia in officina sia sui campi gara, dove capita molto spesso che un cerchio a seguito di un urto violento si ammacca e non riesce a fare tenuta con il copertone tubelles. Grazie al Rim Rench in pochi secondi è possibile ripristinare la perfetta tenuta del cerchio.

ZioSam Samuele Grossini

Condividi