Sram X9

On ottobre 20, 2012 by ZioSam
Condividi

Siamo finalmente riusciti a provare i nuovi cambi Sram X9 con tecnologia E-Type, il test si è svolto in condizioni tali da mettere a dura prova la trasmissione. Il cambio era infatti montato su  una bici da Enduro con 150 mm di escursione, equipaggiata con sospensione posteriore con Horst Link, tipo di sospensione che soffre più di altre il salto della catena dai rapporti a causa del cosiddetto Chain Growt (tiro catena, durante l’affondamento della sospensione il mozzo ruota posteriore si allontana dal movimento centrale, la catena non allungandosi oppone resistenza). La bici in prova era inoltre montata con doppia corona senza guida catena, ne tanto meno il Bash. Abbiamo quindi provato una bici più soggetta, rispetto ad altre, al salto della catena dai rapporti, in percorsi molto accidentati e veloci, in particolare presso il Bike Park di Prato Selva.

Da una prima analisi statica abbiamo notato che il cambio è dotato di un pratico bottone che blocca la molla e facilita il montaggio e lo smontaggio della ruota.

Fin da subito ha funzionato a dovere, come da tradizioni Sram molto preciso, mostrandosi leggermente più duro nell’azionamento dei comandi rispetto ai modelli precedenti. La sorpresa più bella è stata la silenziosità di marcia rispetto ad un sistema tradizionale, durante la guida aggressiva sui tratti molto scassati non abbiamo avvertito nessun tipo di sbattimento della catena sui foderi, questo ci ha fatto apprezzare ancora di più la bici su cui era montato, infatti come affermiamo sempre, una bici più silenziosa permette a chi la conduce di concentrarsi maggiormente sulla guida.

Durante un’intera giornata di discese non siamo mai incappati in salti della catena, addirittura abbiamo provato in certe situazioni a girare i pedali al contrario, e la catena è sempre rimasta sui rapporti.

Queste piccole e semplici innovazioni migliorano realmente la qualità delle uscite con la nostra amata bici, oltretutto ad un prezzo contenuto, infatti i nuovi cambi E-Type mantengono più o meno i prezzi delle precedenti versioni.

Condividi