Stem Enduro Test

On aprile 27, 2013 by ZioSam
Condividi

  

 

Negli ultimi anni l’Enduro MTB si è sviluppato tantissimo, tutti i costruttori di bici hanno in catalogo bici da Enduro, ed anche il mercato dei componenti si sta adeguando alle richieste, ci sono sempre più prodotti di alta e media gamma che rispondono alle caratteristiche richieste dalla disciplina. Per un’attacco manubrio da Enduro è dispensabile essere leggero, avere una lunghezza compresa tra i 40 e i 60 mm e magari anche essere  rigido.

 

Ho avuto a disposizione tre attacchi manubrio di alta gamma di produttori diversi,  ne ho approfittato per un test comparativo e di lunga durata. Gli attacchi in oggetto sono:

 

  1. Fun Funnduro
  2. Foride ST 45
  3. Renthal  Duo Stem

 

Sono tutti ideali per praticare Enduro ed hanno tutti delle caratteristiche in comune: una costruzione  molto alleggerita e lunghezza compresa tra i 45 e i 50 mm. Entrando nei dettagli, il Funn è lungo 45mm, il Renthal 50mm e il Foride 45mm.  Hanno costi che variano dai 65 euro del Fun fino a 104 e 105 euro del Foride e Renthal.

 

PESI

 

Tutti gli attacchi oggetto del test hanno pesi molto contenuti, il più contenuto è quello rilevato dal Funn con 118 gr, poi il Foride con 126 gr e il Renthal con i suoi 143gr.

 

COSTRUZIONE

 

Il Foride ed il Renthal hanno una costruzione veramente ben studiata, si percepisce subito la loro maggiore rigidità rispetto ad altri prodotti, il Fun ha invece una costruzione più tradizionale ma molto lavorata e alleggerita, da cui ne deriva il peso più basso del lotto. Il Foride ha dei particolari costruttivi e progettuali che hanno subito attirato la mia attenzione, tutte le viti sono in titanio e l’attacco si accoppia alla piega manubrio con una presa molto più larga dei rivali.  Il  Renthal ha un’inclinazione di 10°che alza leggermente la piega manubrio,  mentre gli altri due sono a 0°.

 

LA PROVA

 

Funn: il Funnduro  è il più leggero, ha un’inclinazione a 0° che preferisco in quanto  lascia molta libertà di regolazione alla piega manubrio ed è inoltre il più economico.  Durante la guida ho però notato una rigidità non all’altezza delle aspettative, io non sono amante della rigidità in genere, ma in questo punto della bici(zona sterzo), la ritengo indispensabile per una guida precisa e soprattutto quando si spinge in piedi sui pedali e ci si trova a fare molta forza sul manubrio, in questo contesto il Funn flette in maniera evidente.

 

Renthal: Il Duo Stem, non ha un peso record, ma comunque molto contenuto, l’inclinazione di 10° limita chi preferisce impostazioni “race oriented”. Durante la Guida mi è piaciuto molto, è veramente rigido, regala alla bici una guida molto precisa, quando si spinge in piedi sui pedali rimane molto fermo, non ho rilevato nessuna flessione.

Foride: l’ST45 è quello che ho prefereto, è leggero, pesa pochi gr in più rispetto al Funn, ha l’inclinazione di 0° che lascia molto libertà di regolazione ed una rigidità record, è inoltre molto bello, e questo non guasta mai. Durante il test ho rilevato una rigidità addirittura superiore al Renthal, probabilmente dovuta al fatto che ha una superficie di accoppiamento con la piega maggiore. Con questo stem ho trovato un feeling superiore, complici  la rigidità  elevata ed la maggiore possibilità regolazione dovuta all’inclinazione neutra.

 

 

 

CONCLUSIONI

 

Tre prodotti veramente validi, ognuno  con pregi diversi, il Funn sicuramente ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e un peso contenuto, il Foride una rigidità elevata, peso contenuto e una costruzione  curatissima, il Renthal si distingue per la rigidità e sicuramente per il prestigio che il marchio rappresenta in campo of-road.

ZioSam – Samuele Grossini

Peso rilevato

inclinazione

Lunghezza

Prezzo

distributore

Funn Funduro

118 gr.

45mm

65,00 euro

Tribe Distribution

Renthal Duo Stem

143 gr.

10°

50mm

105,00 euro

Ufo Plast

Foride ST45

126 gr.

45mm

104,00 euro

Protone Components

 

 

Condividi